Andare al ristorante con il minimo rischio di contagio

Ciascuna destinazione e, in particolare, ciascun ristorante o dehor ha orari di apertura e chiusura, capacità e regole di distanziamento a sé. Inoltre molte strutture hanno adottato misure aggiuntive per ridurre i contagi.
A condizione che venga rispettata la distanza di sicurezza, l’uso di mascherina negli spazi aperti non è obbligatorio. Al chiuso, invece, la mascherina è obbligatoria.

Seguendo questi consigli, anche tu puoi contribuire a limitare i rischi di contagio.

 

1. Continua ad assaporare la gastronomia locale

Richiedi informazioni sulle misure adottate dal ristorante nel quale vuoi andare. I ristoratori hanno adattato i propri locali alle misure di sicurezza disposte dalle autorità per tutelare te e gli altri clienti: ingressi contingentati, tavoli separati, chiusura o limitazione dell’uso del bancone… Inoltre, molti hanno adottato misure aggiuntive sia per la tua protezione sia per quella del personale.

2. La mascherina durante i pasti

Per minimizzare il rischio di contagio, la mascherina deve coprire naso e bocca quanto più possibile. Quando ti viene servita l’ordinazione, puoi toglierla e mangiare tranquillamente. Sarebbe meglio, però, indossarla prima del pasto, tra un piatto e l’altro e dopo il pasto.

3. Informati e prenota in anticipo

La normativa varia in base alla destinazione in termini di capacità e numero di commensali a tavola. Ottieni informazioni da mezzi affidabili sulla normativa locale. Inoltre, cerca di prenotare quanto prima e, ove possibile, negli orari di minor affluenza. Anche optare per il dehors minimizzerà qualsiasi tipo di rischio. Per quanto riguarda i commensali, il numero varia a seconda delle restrizioni sanitarie. Meno persone ci sono, meglio è.

Consulta qui le misure che i ristoranti spagnoli hanno adottato per consentirti di assaporare la gastronomia locale in sicurezza.