Domande frequenti

MODULO DI CONTROLLO SANITARIO

 

Per chi è obbligatorio il Modulo di controllo sanitario?

Per tutti i viaggiatori senza eccezioni in arrivo in Spagna in aereo o via mare. È una pratica da completare prima della partenza.

Dove si può compilare?

Se si viaggia in aereo, tramite il sito web Spain Travel Health o le app per dispositivi Android o iOs. Se si viaggia in traghetto, è necessario compilarlo tramite il seguente link: https://spthm.puertos.es/

Dove occorre presentarlo?
Riceverai un codice QR (in formato cartaceo o digitale) che dovrai presentare al momento dell’imbarco e all’arrivo in Spagna.

Cosa occorre fare se si viaggia via terra?

Al momento, non vige l’obbligo di presentare alcun modulo. I viaggiatori provenienti da Paesi o zone a rischio in arrivo in Spagna dalla Francia via terra, dovranno essere in possesso di un certificato di vaccinazione/test diagnostico/guarigione. I bambini di età inferiore ai 12 anni sono esenti.

 

 

CERTIFICATO SANITARIO

 

Quali sono i Paesi/zone a rischio?

La lista dei Paesi/zone a rischio è in continuo aggiornamento, pertanto ti consigliamo di consultarla regolarmente qui.

Se si proviene da un Paese/zona non a rischio, quale certificato o prova documentale è necessaria all’arrivo in Spagna?

Non verrà richiesto alcun test diagnostico né certificato di vaccinazione o di guarigione. Sarà necessario, invece, compilare il Modulo di Controllo Sanitario e ottenere il codice QR (FAST CONTROL) se si viaggia via aerea o marittima.

Se si è un cittadino dell’UE e si proviene da un suo Paese/zona a rischio, cosa è necessario presentare?

Un Certificato COVID Digitale dell’UE che attesti una delle seguenti tre situazioni:

-Il viaggiatore ha ricevuto il vaccino anti COVID 19.
-Il viaggiatore ha effettuato un test che ha avuto risultato negativo.
-Il viaggiatore è guarito dal COVID 19.

Se non si dispone di un Certificato COVID Digitale dell’UE o non è possibile caricarlo nell’applicazione SpTH, sarà necessario inserire manualmente i dati del certificato in proprio possesso. In questo caso, effettuare il controllo sanitario richiederà più tempo, poiché probabilmente il certificato dovrà essere controllato dal personale addetto.

I bambini di età inferiore ai 12 anni non hanno l’obbligo di presentare tali certificati.

Se si proviene da un Paese terzo/zona terza a rischio, quale certificato o prova documentale è necessaria all’arrivo in Spagna?

L’ingresso è consentito alle persone che viaggiano per turismo in possesso di un certificato di vaccinazione rilasciato dalle autorità competenti del paese di origine a partire dai 14 giorni successivi alla data di somministrazione dell’ultima dose necessaria per completare il ciclo di vaccinazione. I vaccini accettati saranno quelli autorizzati dall’Agenzia Europea per i Medicinali o dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

I minori di età compresa tra i 12 e i 18 anni, così come i maggiorenni, devono presentare tale certificato di vaccinazione (l’ingresso non è consentito né con test diagnostico né con certificato di guarigione), salvo nelle situazioni eccezionali indicate nella mappa di ciascun Paese alla pagina iniziale. Solo i minori di 12 anni non devono presentare alcun certificato sanitario.

Inoltre, tramite la mappa della pagina iniziale è possibile accedere alle informazioni relative ai requisiti specifici per i cittadini provenienti dal Regno Unito.

Come si presentano questi certificati?
Potrai inserirli nella domanda SpTH durante il processo di ottenimento del codice QR.

In quali lingue dovranno essere redatti i certificati?
In spagnolo, inglese, francese o tedesco. In caso contrario, dovranno essere accompagnati da una traduzione in spagnolo eseguita da un organo ufficiale.

Quali vaccini sono consentiti?

Quelli autorizzati dall’Agenzia Europea per i Medicinali o quelli che hanno completato il processo di utilizzo in emergenza dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Consultali qui.

Nonostante sia in possesso di uno di questi certificati, è possibile che debba sottopormi a un test diagnostico all’arrivo in Spagna?

Sì, è possibile che, superato il controllo sanitario, l’autorità sanitaria stabilisca la necessità di sottoporsi all’esecuzione di un test diagnostico all’arrivo in Spagna.

Potrebbero esistere delle eccezioni per ciascun Paese?

Sì, potrebbero esistere territori esenti nell’ambito dei Paesi a rischio o normative e limitazioni applicabili a un solo Paese in base alla sua situazione sanitaria. Per questa ragione, ti consigliamo di cercare informazioni dettagliate sul Paese che ti interessa all’interno della mappa della pagina iniziale.

 

 

CERTIFICATO COVID DIGITALE DELL’UNIONE EUROPEA

 

Cos’è?

È un’attestazione digitale che dimostra che una persona: è stata vaccinata contro la patologia da COVID-19, ha ottenuto un risultato negativo al test diagnostico di SARSCoV2, oppure è guarita dalla patologia da COVID-19. In questo modo, si vuole facilitare la libera circolazione nell’Unione Europea attraverso la generazione di un codice QR FAST CONTROL al momento della compilazione del certificato sanitario che agevolerà le pratiche all’arrivo in Spagna.

In quale formato si ottiene?

In formato digitale o cartaceo, entrambi con codice QR, nella lingua nazionale dello Stato che lo rilascia e in inglese.

Per quali Paesi è valido e chi lo rilascia?

Per tutti i Paesi dell’Unione Europea. Potrà essere rilasciato, per esempio, dagli ospedali, dai centri diagnostici o dalle autorità sanitarie.

È a pagamento?

È gratuito.

Consulta altre informazioni nella sezione “Certificato COVID digitale dell’UE”

 

 

CONTROLLO SANITARIO

 

È necessario superarlo per entrare in Spagna?

Tutti i passeggeri in arrivo in Spagna per via aerea o marittima dovranno sottoporsi a un controllo sanitario nel punto di ingresso che consiste, almeno, nella misurazione della temperatura, in un controllo dei documenti e in un controllo visivo del loro stato. Per i transiti internazionali, consultare la normativa applicabile qui.

 

 

DURANTE IL SOGGIORNO IN SPAGNA

 

Cosa c’è da sapere?

Segui in ogni momento le raccomandazioni previste per il COVID-19 indicate dalle autorità sanitarie.

Esistono zone in Spagna che offrono assicurazioni con copertura COVID-19?
Sì, alcune regioni, denominate in Spagna comunità autonome, le offrono. Consulta quali in questa sezione.