Ultime notizie

Data di aggiornamento: 02/02/2023

Nuovo! 04/01/2023 – I viaggiatori provenienti dalla Cina sono autorizzati a entrare in Spagna senza dover presentare un certificato medico né un test diagnostico negativo, purché rientrino in una delle seguenti categorie: i residenti abituali dell’UE, degli Stati associati a Schengen, nonché di Andorra, Monaco, Vaticano o San Marino; i titolari di un visto per soggiorni di lunga durata rilasciato da uno Stato membro o da uno Stato associato a Schengen; l’equipaggio di mezzi di trasporto; i bambini di età inferiore ai 12 anni; le persone che possono fornire prove documentali di causa di forza maggiore o di necessità, o il cui ingresso sia consentito per motivi umanitari. Ulteriori informazioni.

31/12/2022 – Tutte le persone in arrivo in Spagna dalla Repubblica Popolare Cinese devono essere in possesso di un certificato COVID digitale UE o equivalente (vaccinazione, tampone diagnostico negativo o certificato di guarigione). Qualora ne fossero sprovviste, dovranno presentare un certificato attestante l’esecuzione di un tampone diagnostico di infezione attiva da COVID-19 con esito negativo. Inoltre, i passeggeri potranno essere sottoposti a controllo medico presso i punti di accesso. Ulteriori informazioni.

15/12/2022 – Decade qualsiasi tipo di restrizione per viaggiare in Spagna. Anche i cittadini di paesi terzi non sono più soggetti all’obbligo di presentare alcun certificato sanitario. Questa disposizione entra in vigore dal 16 dicembre 2022 e solo in caso di peggioramento della situazione epidemiologica o di comparsa di nuove varianti del virus che possano destare preoccupazione, saranno raccomandate nuove misure. Maggiori informazioni.

19/09/2022 – Dal 20 settembre viene abolito il modulo di controllo sanitario di compilazione obbligatoria per i turisti extracomunitari che si recano in Spagna in aereo privi di certificato COVID digitale dell’UE o di un documento equivalente. Pertanto, non è più necessario disporre dell’applicazione Spain Travel Health per viaggiare in Spagna. Ulteriori informazioni.

Analogamente, una volta ripristinata la normalità per le crociere internazionali, si revocano le misure straordinarie attuate a suo tempo per ristabilire detta normalità.

 

18/05/2022 – Le persone provenienti dalla Francia, che giungano in Spagna via terra, non hanno l’obbligo di presentare alcun certificato sanitario (di vaccinazione, di test diagnostico o di guarigione). Ulteriori informazioni.

20/04/2022 – A partire da oggi, in Spagna l’uso della mascherina non è più obbligatorio né all’aperto né in luoghi chiusi. Sussistono determinate eccezioni in cui permane l’obbligo di utilizzo della mascherina, come in centri, servizi e stabilimenti sanitari (quali luoghi di assistenza sanitaria, ospedali o farmacie) e in centri sociosanitari (per lavoratori e visitatori in spazi comuni).

Analogamente, resta obbligatorio l’uso sui mezzi di trasporto aereo, ferroviario o trasporto a fune e sugli autobus, così come nel trasporto pubblico di persone. Negli spazi al chiuso di navi o imbarcazioni in cui non sia possibile mantenere la distanza di 1,5 metri, l’uso della mascherina è obbligatorio, a eccezione delle cabine qualora siano condivise da nuclei di persone conviventi. I minori di sei anni non hanno l’obbligo di utilizzarla in nessuna circostanza. Ulteriori informazioni.

29/03/2022 – L’obbligo di aver ricevuto una dose di rinforzo trascorsi più di 270 giorni dalla data di somministrazione dell’ultima dose di vaccino non si applicherà ai soggetti sopra i 12 e sotto i 18 anni. Questi si considereranno vaccinati nonostante siano passati 270 giorni dall’ultima dose e non abbiano ricevuto la dose di rinforzo.